Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Quello che ho imparato sul digiuno intermittente: la mia esperienza

Il 31 luglio è cominciata la mia esperienza di digiuno intermittente. Non sono un medico, per cui prendete quanto leggerete da qui in avanti esattamente per quello che è: la mia esperienza e le mie impressioni sulla pratica del digiuno intermittente. Prima di cominciare ho fatto una piccola indagine, che trovate qui , poi ho cominciato a mettere in pratica quello che ho capito, adattandolo alle mie esigenze. Ho iniziato con il 14-10, cioè dividendo la mia giornata in due: una finestra di 14 ore consecutive nella quale si digiuna e si può bere solo acqua (tanta), te nero/verde senza zucchero né limone, caffè amaro senza latte e tisane senza frutta né zuccheri e una seconda fase in cui si può mangiare di tutto, meglio se integrale ed evitando gli zuccheri e le farine raffinate. Io mi sono organizzata così:  una colazione leggera, 2/3 biscotti e un caffè d'orzo, alle 10;  pranzo alle 13; cena alle 19/19.30 in tempo per finire entro le 20. Nel mezzo niente spuntini. Poi digiuno fino al

Ultimi post

Alla scoperta di prodotti e aziende: KoRo

Calendari dell'Avvento

Dove mangiare a Lonigo: La peca

Dove mangiare a Torriana: Il chiosco di Bacco