Ciambella romagnola: un dolce che sa di buono, di ricordi, di casa
Andarmangiando Cibo, viaggi, racconti
17659
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-17659,ajax_updown,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,columns-4,qode-theme-ver-8.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive

Ciambella romagnola

La ciambella, tipico dolce romagnolo, inevitabilmente evoca ricordi legati alla mia infanzia e soprattutto al mio adorato nonno Giulio.

Per 6 anni i miei genitori hanno convissuto con i miei nonni paterni e ogni sera, quando ci si riuniva per la cena, sul tavolo della cucina non mancava mai la “zambela” (che nulla ha a che fare con ciò che, per antonomasia, nel comune parlare, si intende per ciambella, ovvero una torta tonda spesso col buco centrale).

Mio nonno tagliava varie fette di questo filone color biscotto e prendendone una alla volta la tuffava nel suo bicchiere di vino rosso…

Ecco quello era il momento che concludeva la giornata… io spesso in braccio a lui, mentre gustava questo dolce semplice di Romagna, imbevuto del frutto delle nostre vigne.

Per fare un filone di ciambella grande o due piccoli, occorrono:

  • 500 g di farina
  • 100 g strutto
  • 200 g zucchero
  • 3 uova
  • latte q.b.
  • una bustina di lievito per dolci
  • scorza di un limone

Procedimento:

Su un tagliere fate una fontana con tutta la farina, scavate un incavo dove mettere tutti gli altri ingredienti e mescolate aggiungendo latte q.b. per avere un impasto denso, non liquido, ma comunque non tanto maneggevole.

E’ impossibile dare una misura della quantità di latte occorrente… la ricetta, tramandata di generazione in generazione, dice così!  

Formate un filone o due e, aiutandovi con una spatola, mettetelo sulla leccarda coperta da carta forno.

Dopo aver bagnato appena la superficie con il latte, cospargete il composto con dello zucchero semolato o, se preferite con granella di zucchero.

Infornate a 180 gradi per 40 minuti circa, la superficie dovrà essere dorata.

Fate sempre la prova stecchino per sicurezza.

Buon dolce.

Realizzazione e fotografie di Chiara Quadrelli

 




Categoria
Chiara, Dolci, Ricette
Tag
Chiara Quadrelli, Ciambella romagnola, Cucina tipica, Dolci, Ricette, Ricette regionali
1Comment
  • Laura
    Pubblicato alle 08:10h, 10 luglio Rispondi

    Mitica Chiara

Scrivi un commento